L’arte del confronto

Una nuova sfida è iniziata per i ragazzi dell’Oratorio. Già, perché da oggi abbiamo deciso di metter-ci in gioco con un’iniziativa impegnativa, creando un’area nella quale poter raccontare e raccontarci. L’idea di fondare un giornalino, nata in uno degli incontri settimanali, ha l’obiettivo di esprimere le no-stre idee, considerazioni, im-pressioni su tutto quello che accade e, perché no, di trattare un argomento al quale si è particolarmente legati. Il nome “ Alba Novella ” ricorda evidentemente il titolo dei versi di Agata Cesario, che indica la strada del desiderio di guarda-re avanti a quello che verrà. Esso è venuto fuori da una discussione fra ragazzi che attraversano il periodo adole-scenziale e che guardano al mondo in maniera diversa rispetto agli adulti. Questo aspetto sarà essenziale nella scrittura del giornale, proprio perché si cercherà di mostrare i fatti sotto un’ottica giovanile, nel doveroso rispetto della veridicità dei contenuti. Nono-stante i buoni propositi, non è stato facile avviarsi alla realizza-zione del progetto poiché, come spesso accade in Italia, le idee portate avanti dai giovani fanno fatica a trovare spazio. Non esiste, infatti, una legge sulla stampa amatoriale che ci
permetta di registrare il giorna-lino, mentre le altre disposizioni presenti in materia di stampa risultano essere assolutamente restrittive. Per tali motivi e per non andare incontro a sanzio-ni, il nostro giornale non avrà periodicità fissa e non permet-terà che lo scritto dei giornalisti offenda la sensibilità di alcun soggetto.
Il giornale avrà comunque un ufficio di direzione e redazione, di cui faranno parte alcuni ragazzi dell’Oratorio, che, se-guendo le regole che si sono dati, permetteranno la coordi-nazione del lavoro dei giornali-sti. Saranno giornalisti di “ Alba Novella ” tutti coloro i quali lo vorranno, di volta in volta. Come detto in apertura,
l’obiettivo è quello di riuscire a dar voce ai pensieri ed alle emozioni di noi ragazzi, cercan-do di consolidare l’iniziativa come una realtà autentica, schietta, genuina. Per farlo abbiamo bisogno anche e soprattutto di voi lettori che, grazie ai commenti e alle opi-nioni che darete, contribuirete alla crescita del giornale. E’ questo l’augurio più grande che come direttore possa fare a questo neo giornalino e a tutte le persone che vi daranno vita. Basta crederci tutti insieme, ricordando la frase di un noto poeta: “Se insisti e resisti, rag-giungi e conquisti!”
AD MAIORA.

Il Direttore
GianMarco Andrieri

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...