Un’intensa riflessione sul tema della violenza sulle donne.

Femminicidio è un termine usato per identificare una violenza che ha come oggetto le donne ed è considerato un crimine brutale, ma solo da poco è stato identificato come vera e propria violazione dei diritti umani. Si tratta di una violenza che finalmente sta venendo alla luce dato che sempre più spesso telegiornali e trasmissioni televisive danno spazio a casi di donne che non hanno saputo o potuto difendersi e che hanno perso la vita per mano di un familiare. La domanda sorge spontanea: perché un uomo arriva ad uccidere la sua compagna, la madre dei suoi figli? Come può un uomo che ha amato spingersi così oltre? La risposta più semplice sarebbe la seguente: da un lato c’è la forte insicurezza, la paura del-la perdita da parte di un uomo debole, dall’altro c’è l’impotenza, lo smarrimento, la sottomissione di una donna che non riesce a trovare il coraggio di ribellarsi. Se penso ad una violenza così brutale da sfociare in un crimine vero e proprio, penso ad una donna che ha sognato l’amore e che si ritrova a subire umiliazioni e dolori tra le mura della propria casa, dove dovrebbe invece sentirsi protetta. Protetta soprattutto da colui a al quale ha legato la propria vita. Immagino che magari si possa credere di poterne uscire da sole ma non credo sia possibile. Oggi esistono molti centri di supporto psicologico per le donne che hanno subito maltrattamenti. Immagino che ci si debba sentire spezzate, ferite, ma questo non deve in alcun modo avere il sopravvento. Eppure sono moltissime le donne che periscono per mano di coloro che dicevano di amarle e questo mi spiazza al punto da lasciarmi quasi incredula. Da donna cerco di mettermi nei panni di un uomo che si rifugia nella violenza, ma davvero non posso ammettere che una persona pensi di possedere un’altra, e in questi casi, diciamolo, forse sarebbe vita con la ’v’ maiuscola senza una persona affianco così negativa!
Come ci si libera di un uomo violento, come si può evitare di morire a causa di un uomo impaurito, insicuro? Non è facile…servirebbe amore, fiducia nelle istituzioni, coraggio, ma sfido chiunque a subire tali violenze e a trovare la forza di uscirne. Ci sono numerosi casi di femminicidio nel mondo e ogni donna ha la sua personalissima storia. Credo che l’unica via d’uscita sia cercare ad ogni costo di riconquistare la propria dignità, lottare per il proprio futuro e non arrendersi a chi vuole vedere una donna consumata e infelice. La considerazione che molti uomini hanno delle donne, nasce da stereotipi diffusi in tutto il mondo. Una cultura che ha posto la donna come un oggetto di potere; è proprio il potere, questa presunta superiorità maschile, a tradursi, a volte, in violenza. Le ragioni di questa considerazione si basano su di una cultura maschilista, in cui la donna era considerata il “sesso debole”. Ci troviamo di fronte ad una mentalità condivisa che si insegna appena nati e che poggia su valori religiosi, sociali. Il luogo di questa formazione è il più delle volte la famiglia. Esiste però un altro dato su cui riflettere. La donna è sempre più, nella società moderna, al centro di strategie di mercato: associata ad autovetture o compagnie tele-foniche, viene usata per vendere come una qualsiasi merce. Ora se pensiamo che qualcosa possa essere scambiata, comprata, venduta, la consideriamo merce, per cui di nostra proprietà, ed è per questo che spesso la trattiamo come tale. Noi abbia-mo il dovere di opporci a qualsiasi tipo di violenza sulle donne, perché a quella violenza ha contribuito il sistema. E noi questo sistema dobbiamo distruggerlo. Ci hanno insegnato “non sfiorarla neanche con un dito”, solo che ce ne siamo dimenticati.

A cura di Eva Conte

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...